Terminator Genisys, vecchio ma non obsoleto !

terminator-genisyslocandina italiana

Dopo 4 film una serie televisiva di due stagioni e il film dell’attrazione degli studios Universal (vecchia ma sempre affascinante), l’operazione non era affatto facile, riprendere il franchise e nelle ambizioni della produzione e riportarlo sul grande schermo. Non fatevi ingannare dalle facili critiche di presunti buchi di sceneggiatura, incassi non adeguati negli USA etc.. che potrete leggere nella rete, far ripartire o meglio ritornare al futuro grazie ai paradossi temporali una saga non era affatto facile. Il terzo film aveva profondamente deluso i fan, anche se il lancio dei missili nucleari e l’arrivo di Skynet scongiurato nel secondo film e risolto nell’attrazione Universal dove guarda caso andando nel futuro il giovane Connor assieme ad Arnold T-800 distruggono il cuore del sistema, aveva dato il là al   quarto capitolo con Salvation che ci aveva mostrato la guerra, una cosa che molti fan volevano vedere mentre la serie tv con Sarah Connor Chronicles aveva dato adeguate spiegazioni a quelli che ovviamente vedendo solo pezzi della saga parlano di incongruenze. Questa premessa era d’obbligo per introdurre il  quinto film che oltre ad essere il reboot di una trilogia (mi raccomando non vi alzate dalla poltrona ai titoli di coda o perdere il finalino e se lo avete fatto tornate a vedere il film!) riesce nella delicata operazione di mettere tutto dentro miscelando il tutto, ma senza mai scadere, se non per alcuni trucchi digitali (devono fare vedere almeno 100 volte Tuono Blu ai programmatori degli effetti delle scene degli elicotteri e capiranno finalmente come dare un tono di realistico).

emilysarahterminator

Emily Clarke (ormai leggenda per i fan grazie al Trono di Spade) nei panni di Sarah Connor già addestrata e pronta a tutto è perfetta, fonde Linda Hamilton dei film  e Lena Headey della serie tv,

connor-terminator

Jay Courtney è un credibile Kyle Reese che torna nel passato inviato da John Connor (Jason Clarke) per scongiurare  il risultato di una guerra ormai vinta, ma ovviamente su tutti vince il vecchio e mai obsleto Arnold Schwarzenegger il T-800 più vecchio della storia del cinema, a 68 anni l’attore con gelida ironia affronterà il se stesso nel 1984 in una scena da antologia.terminator1984

 

Your ads will be inserted here by

Easy Plugin for AdSense.

Please go to the plugin admin page to
Paste your ad code OR
Suppress this ad slot.

jksimmonsterminatorInfine J.K. Simmons dà il ritmo come in Whiplash, interpretando il poliziotto che ci ricollega al 1984 e giocando con i paradossi temporali e le audaci spiegazioni tecniche di un loquace T-800, il regista Alan Taylor, oltre a far svolgere la funzione di intrattenere per una pellicola di fantascienza e azione, soddisfa i fan della serie, pone nuove domande sul perchè  succede questo, ma come hanno fatto ?… E sposta temporalmente la distruzione del mondo al 2017 e ci mostra un T-1000 in versione asiatica (il nuovo nemico USA ?), anche se spero in un ritorno di altro vecchio come Robert Patrick nei panni della macchina della secondo film. In conclusione, anche se alcuni potranno storcere il naso, vedere nuovamente nel 2015 la macchina che in piena guerra fredda ci mostrava un futuro dominato da Skynet che aveva scatenato l’olocausto nucleare. e ora in un mondo iperconnesso  grazie alla rete e ai social ci porta la nuova minaccia Genisys… decisamente mi fanno scrivere dallo storico I’ll Be Back (ritornerò!) SONO TORNATO.

 

di Roberto Leofrigio

 

 

 

L\'Autore Roberto Leofrigio

Roberto Leofrigio, laureato in Scienze e Tecnologie della Comunicazione, esperto di cinematografia sin dai lontani anni'80 con la nascita di una fanzine cartacea. Collaboratore di vari siti di cinema, ufficio stampa per molti eventi di promozione cinematografica e videoperatore, ama tutti i generi e in particolare quel cinema che spesso non viene distribuito nel nostro paese.