Show me a hero- con la regia di Paul Haggis

 

Paul Haggis, premio Oscar come miglior film ( Million Dollar Baby e Crash)è stato ospite al Fiction Fest di Roma, incontrando i fan e la stampa per presentare la sua nuova serie “Show me a hero” prodotta da Simon David, “ sono sempre stato un gran sostenitore di David Simon e volevo disperatamente lavorare con lui”.

Serie composta da un ciclo di sei puntate da 50 minuti ognuna,racconta la vera storia di Nick Wasicso, sindaco di Yonkers, che durante il suo mandato negli anni 80 e 90 si ritrovò contro il resto della città quando cercò di imporre una richiesta federale per uno sviluppo residenziale pubblico. La serie affronta temi quali la razza, comunità e elezioni politiche attraverso le vite dei cittadini e funzionari politici.

La realtà  raccontata nella serie è quella delle periferie dello Yonkers, abitata prevalentemente da persone di colore,dove a regnare è la povertà, il degrado e i giovani spacciano per vivere o entrano in qualche gang.  Situazione riconducibile alla realtà di molti quartieri di New York, dove la delinquenza e criminalità stanno all’ordine del giorno.

La televisione ha assunto con il tempo il ruolo del romanzo, cioè la diffusione di idee. Raccontare delle storie che cambiano le stesse è il bello della tv oggi. Portare sullo schermo prodotti che affrontano questo tipo di tematiche non è facile (a differenza dei registi indipendenti degli anni 70-80), in quanto il pubblico oggigiorno predilige sempre più contenuti semplici, facili dove andare al cinema, vedere una serie deve essere un momento per divagarsi e sfuggire dai problemi della vita vera.

“Volevo imparare come dirigere un prodotto che non è il mio e vedere le cose  come puro regista” afferma il Haggis, in quanto è la prima volta che si cimenta in qualcosa che non è scritta da lui e il suo lavoro, possiamo affermare ,l’ha svolto davvero in maniera molto meritevole, utilizzando una tecnica tutta sua “io metto degli errori nelle mie scene, per dare la sensazione allo spettatore di essere lì presente. Non importa se è una cosa è vera , devi farla sembrare reale”.

Ambra Azzoli

L\'Autore Ambra Azzoli

Laureata in Scienze e Tecnologie della Comunicazione, presso l'università la Sapienza di Roma. Inizia ad avvicinarsi alla scrittura cinematografica nel 2013. Oltre la passione per il cinema, anche quella per il teatro, nata all'età di 12 anni, frequentando il primo corso di recitazione. Ama trascorrere il suo tempo tra libri, serie tv e film!