Lo Sciacallo – Nightcrawler – Jake Gyllenhaal è un pazzOscar

Il fenomeno mondiale YouReporter sbarca sul grande schermo. L’idea geniale per “Lo Sciacallo – Nightcrawler”, thriller dai tratti noir, è frutto della mente di Dan Gilroy, che realizza probabilmente una delle opere prime più interessanti degli ultimi anni. La sceneggiatura è sicuramente originale, ma il film non sarebbe stato lo stesso senza Jake Gyllenhaal, candidato all’Oscar per “I segreti di Brokeback Mountain”, semplicemente eccezionale nel ruolo del protagonista Lou Bloom. Spalla ideale, per lui, l’affascinante Rene Russo, nei panni della direttrice di un’emittente televisiva, Nina Romina. La voglia di fare quest’opera per il regista è stata tanto forte da contagiare il candidato all’Oscar, con quest’ultimo che ha investito in prima persona come produttore. Il viaggio tra le strade buie di Los Angeles è la speranza di emergere per un ragazzo senza prospettive, ma la cui follia è senza ombra di dubbio la qualità maggiore in un periodo di difficoltà sociale globale. Una videocamera è tutto ciò di cui ha bisogno per continuare a vivere e iniziare la sua inarrestabile scalata.

Lo Sciacallo

“SANGUE, HO BISOGNO DI SANGUE” – Sembra quasi la frase di un film horror, ma in realtà è la strada per la sopravvivenza di Lou Bloom. L’intelligenza di questo giovane ragazzo viene stimolata in modo malsano dopo che, casualmente, scopre il mondo degli YouReporter. Una sera nel buio di Los Angeles, tornando a casa, vede un uomo riprendere da vicino un incidente d’auto: è la svolta della sua vita.  Inizia a raccontare un aspetto nascosto della città dello spettacolo: non la Hollywood dei red carpet, ma quella degli incidenti automobilistici, delle rapine, delle sparatorie. La città del terrore. L’audience è la parola d’ordine dell’entertainment, cosa c’è di meglio che aprire un tg con le immagini più macabre e piene di sangue? In una società folle come il protagonista persone come Nina, direttrice di un telegiornale alla disperata ricerca del riscatto, sono pronte a offrire qualsiasi cifra per i video giusti gettando al vento la legalità e l’etica professionale.

Lo Sciacallo

SCIACAPORTER, RIPRESE AD OGNI COSTO – Le facce di Jake Gyllenhaal diventano più pazze fotogramma per fotogramma, i suoi occhi a sfera mettono i brividi agli spettatori e il suo modo di ragionare è talmente perfetto che sembra di trovarsi davanti a un serial killer degno di “Jake lo squartatore” o  “American Psycho”. Incidente dopo incidente, ripresa dopo ripresa, Lou diventa il reporter di riferimento del telegiornale portando gli ascolti sempre più in alto, ma nella giungla della notte devi essere disposto a correre dei rischi se non vuoi restare vittima a tua volta di uno “Sciacallo”. La rapina in una villa diventa l’occasione per il servizio perfetto, qualcosa di talmente folle e geniale, ma prevedibile nella mente di uno psicopatico. Il successo è soltanto per chi osa prenderlo, Lou Bloom riuscirà a portare a compimento la sua scalata verso le vette dell’emittente e a diventare molto ricco? Il pubblico resterà con il fiato sospeso e si farà trasportare nelle immagini di questo video reporter, la fotografia più vera e crudele di una società dove “se vuoi vincere alla lotteria guadagnati i soldi del biglietto”. La ricevuta macchiata di sangue di Lou Bloom è un grande lungometraggio, opera prima davvero riuscita sotto ogni aspetto, con dei protagonisti nella parte come raramente è capitato di poter vedere e in grado di creare una chimica da cui si resterà irrimediabilmente rapiti.

Valutazione stelle: 4/5

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

 

 

L\'Autore Thomas Cardinali

Web writer di professione, scrivo di cinema e spettacolo in ogni sua sfaccettatura. Video maker in formazione con la passione per il calcio e la Formula1