Risorto: Il Clavius di Joseph Fiennes in un film dalle due facce

 

La recensione di Risorto

(Thomas Cardinali) – In occasione dell’arrivo della Pasqua esce in Italia “ Risorto ” di Kevin Reynolds, l’ennesimo film biblico che affronta il tema della vita di Gesù dopo “Gesù di Nazareth” di Franco Zeffirelli, “Il Vangelo Secondo Matteo” di Pier Paolo Pasolini e il recente “La passione di Cristo” di Mel Gibson. Il cast è di livello internazionale, con il tribuno romano Clavius interpretato sa Joseph Fiennes, il Draco Malfoy di “ Harry Potter ” Tom Felton nei panni dell’altro tribuno Lucius, un’affascinante Maria Botta nei panni della Maddalena, Peter Firth in quelli di Ponzio Pilato e per finire Cliff Curtis in quelli di Gesù. Il film può essere visto come un’opera a due facce: la prima parte è davvero gradevole, un buon thriller ricostruito anche abbastanza dettagliatamente con la ricerca d’indagine da parte di Clavius per ritrovare il corpo di Gesù Cristo. Apprezzabile anche il ritorno in una produzione importante di Tom Felton, che dopo la fine della saga del maghetto e “L’alba del pianeta delle scimmie” era scomparso dai radar.

Alla prima parte storica e thriller fa da contraltare una virata estremamente religiosa subito dopo l’incontro con la rivelazione di Gesù a Clavius. Joseph Fiennes si ritrova catapultato dentro a un film totalmente religioso a questo punto e si vede anche un po’ spaesato. Rende molto meglio il protagonista nei panni dell’investigatore che tenta quasi disperatamente di dare un senso agli straordinari eventi che si stanno verificando, ma è poco credibile la modalità con cui lascia stare tutto per seguire da lontano in incognito gli apostoli, fino a diventare un membro del gruppo. La parte in cui Gesù prosegue il viaggio con i suoi discepoli fino all’ascensione (anche questo un momento davvero imbarazzante per come è stato reso graficamente) è scritta in modo scolastico e totalmente irrealistico quasi come un libro del catechismo per fare la prima comunione. Il film Pasquale è stato dunque confezionato, ma probabilmente resterà un prodotto di nicchia per pochi “fedeli”, ma potrebbe sicuramente avere un buon ritorno sul piccolo schermo con dei passaggi televisivi dato che è un formato che ha sempre notevole successo.

Voto: 2/5 stelle

L\'Autore Thomas Cardinali

Web writer di professione, scrivo di cinema e spettacolo in ogni sua sfaccettatura. Video maker in formazione con la passione per il calcio e la Formula1