Remembering the Artist Robert De Niro, Sr. – Incontro con il Premio Oscar Robert De Niro

 

 

Per la Fondazione Cinema per Roma e il MAXXI – Museo nazionale delle arti del XXI secolo organizzato, in collaborazione con Mazda e su gentile concessione di HBO e Sky Arte HD,  è stata presentata l’anteprima del documentario Remembering the Artist Robert De Niro, Sr. di Perri Peltz e Geeta Gandbhir, dedicato alla vita e all’opera di Robert De Niro Senior, pittore, poeta e scultore statunitense di origine italiana, padre del grande attore Robert De Niro. E’ intervenuto personalmente l’attore presente a Roma, scelta come anteprima Europea per  la presentazione del documentario, presentato lo scorso gennaio al Sundance Film Festival, che dopo l’anteprima romana del 17 novembre verrà presentato in prima tv e in esclusiva su Sky Arte HD domenica 28 dicembre alle ore 21.10 . Il documentario porta sullo schermo il commovente ritratto di Robert De Niro Senior, uno dei più apprezzati pittori figurativi newyorkesi del secondo dopoguerra, la cui opera, dopo gli straordinari successi dei primi anni, viene messa in ombra dall’avvento di nuovi movimenti come l’Espressionismo astratto americano, la Pop-Art e il Minimalismo. Attraverso lettere e diari personali, inedite immagini famigliari, interviste con l’artista, amici ed esperti del mondo dell’arte, il film narra l’ascesa e il successivo declino, le speranze e le frustrazioni dell’artista, dall’infanzia a Syracuse (NY), al fianco di un padre molto esigente, al breve matrimonio con Virginia Admiral, dalla nascita del figlio Robert all’omosessualità non confessata. Robert De Niro Senior viene raccontato con affetto attraverso le parole e il ricordo di chi l’ha conosciuto meglio, il figlio Robert, che si è sempre adoperato nel corso degli anni per onorare l’opera e la memoria del padre. Il film è magistralmente diretto da Perri Peltz, documentarista e giornalista, regista del noto documentario HBO The Education of Dee Dee Ricks, e Geeta Gandbhir,HBO When the montatrice premiata con due Emmy Awards per il suo lavoro nei documentari Levees Broke: A Requiem in Four Acts di Spike Lee e By the People: The Election of Barack Obama di Amy Rice e Alicia Sams, prodotto da Edward Norton. All’incontro della stampa di oggi il grande attore ha risposto senza remore, a domande molto personali (vedi il video della conferenza sul nostro canale youtube), dando prova come nel documentario, della sua grande umanità e semplicità. Pur essendo ormai annoverato tra le autentiche leggende del panorama cinematografico mondiale, l’attore ha dimostrato come i rimpianti di non aver capito all’inizio l’arte del padre, magari non aver fatto abbastanza per la sua malattia , un cancro che lo ha portato via a soli 71 anni. Il lavoro della regista, che all’inizio confessa lei stessa, doveva essere quasi una specie di film familiare, è diventato invece una testimonianza molto vera e toccante, che già molti critici hanno sottolineato come la più sincera interpretazione di  De Niro, ovvero se stesso. L’attore si è concesso poi al pubblico nel pomeriggio e non ha disdegnato autografi e foto con i fan, che ormai trasversalmente lo seguono. Ci piace segnalare come Giovanna Melandri nelle vesti di Presidente della Fondazione MAXXI sia riuscita a dare il giusto taglio all’unico museo italiano che può dare una chance  a molti artisti contemporanei, una chance che forse la vita non ha dato al pittore Roberto De Niro Sr.  e alla sua consorte anch’essa ad inizi carriera giovane promessa nelle arti figurative.  Di sicuro dobbiamo essere grati alla coppia di aver generato un figlio che sarà ricordato per sempre nella storia del cinema americano e mondiale come uno dei maggiori attori di talento che sta cercando di restituire a suo padre la giusta attenzione nel complesso mondo dell’arte, che troppo spesso premia a livello postumo grandi artisti.

Roberto Leofrigio   [tps_footer]

20141117_113915_3[/tps_footer] Photo by Roberto Leofrigio [tps_footer]740639_Three_Women[/tps_footer] Three Woman – Roberto De Niro Sr.

L\'Autore Roberto Leofrigio

Roberto Leofrigio, laureato in Scienze e Tecnologie della Comunicazione, esperto di cinematografia sin dai lontani anni'80 con la nascita di una fanzine cartacea. Collaboratore di vari siti di cinema, ufficio stampa per molti eventi di promozione cinematografica e videoperatore, ama tutti i generi e in particolare quel cinema che spesso non viene distribuito nel nostro paese.