Quo Vado? L’ultimo film di Checco Zalone arriva finalmente in Dvd e Blu-ray

Quo vado? primo film della storia del cinema italiano senza trailer cinematografico approda in digitale dal 26 Aprile grazie a Medusa/Warner Home Video.

quo vado_2

Quo vado? Non si sa, non lo sa nemmeno il protagonista intterpretato da Checco Zalone che, per questioni legate al posto fisso, viene sballottato qua e là in ogni parte del globo in una girandola di situazioni comiche e surreali davvero esilaranti. Il fido Gennaro Nunziante dirige assime a Zalone che ha ideato soggetto e sceneggiatura; Taodue e Medusa producono un film che già è entrato nella storia per il più alto incasso di sempre della cinematografia italiana: 66 mln di €.

quo vado_3

Il film, uscito nel primo weekend in oltre 1300 copie, un recod assoluto, degno di un blockbuster americano uscito in madrepatria, ha fatto sin da subito registrare cifre da capogiro. Come mi hanno sottolineato i gestori del Cinema Adriano di Roma, il film nel suo primo giorno di programmazione, il 1 Gennaio 2016, ha registrato il sold out di tutti gli spettacoli incassando solo nella loro struttura la cifra record, per una sola giornata, di 68 mila € !

quo vado_5

Ma bando alle statistiche, che servono solo ad essere superate, vediamo cosa c’è dentro il Blu-ray che abbiamo provato per voi in esclusiva e com’è la qualità dell’edizione che, visti gli incassi realizzati, dovrebbe esser stata realizzata a regola d’arte. Ma non facciamoci troppi film in testa, Quo Vado? è quello che tutti abbiamo visto (più o meno) in sala e conseguentemente al target commerciale e al pubblico che apprezza questo titpo di pellicole, la Medusa Film, che ha distribuito il titolo in Home Video tramite la Warner Home Video Italia, si è regolata di conseguenza realizzando una versione ad hoc che punta tutto sul film e poco sugli extra che, seppur presenti, sono minimal.

quo vado_6

Come potete veere dalla scheda tecnica, audio e video sono al top ed è un fattore eccezionale per la Medusa che di solito sforna solamente Dvd per i titoli di nuova uscita.

Vediamo la scheda, giusto per farci una idea:

Produttore Medusa
Distributore Warner Home Video
Anno pubblicazione 2016
Area 2 – Europa/Giappone
Codifica PAL
Formato video 2,35:1 Anamorfico 1080p
Formato audio 5.1 DTS HD: Italiano
Sottotitoli Italiano NU Inglese
Tipo confezione Amaray
Numero dischi 1 BD 50
Codice EAN 5051891138438
CodiceProdotto 1000594826

 

quo vado_7

Dicevamo del video e dell’audio di ottimo livello; questo film è stato girato direttamente in digitale con telecamere Arri Alexa XT Plus e lenti Cooke S4 Lenses creando un negativo codex perfetto per essere riconvertiti digital to digital e il master  a 2k (tirato da riprese in ARRIRAW a 2.8K) che ne risulta non presenta benchè minimo difetto. A meno che non ci siano stati errori o problematiche particolari (condizioni meteo proibitive, danneggiamento dei metadati etc…) si siano verificate durante le riprese,  come è successo per A Bigger Splash di Luca Guadagnino, il riversamento del video è pulito e preciso in ogni fotogramma.

quo vado_8

Le immagini vengono proposte accuratamente e fedelmente così come le abbiamo viste al cinema e anche il dettaglio si mantiene su livelli molto buoni segnale che la banda dati è ben oltre la media lungo tutta la durata del film. Colorimetrie rispettate e buona profondità di campo si nota in molte delle sequenze girate dal vivo: in Antartide, Norvegia, Africa, e ciò denota come, nonostante i diversi luoghi geografici, che hanno comportato diversi approcci alle riprese, la cura fotografica sia stata un elemento importante per la riuscita del film.

quo vado_9

Non parleremo assolutamente del film, regia, sceneggiatura e gag comiche, ma effettuare screenshot per questo tipo di film non rende al meglio l’idea che portante del film e cioè, attraverso una storia  Checco Zalone si mouve con gag comiche e racconta pregi e difetti dell’Italia e dell’Italiano medio.

quo vado_10

Your ads will be inserted here by

Easy Plugin for AdSense.

Please go to the plugin admin page to
Paste your ad code OR
Suppress this ad slot.

Qualitativamente e tecnicamente non ci serve troppo soffermarci su audio e video che sono solamente al servizio della storia e dell’attore che ne è il protagonista; essi non vanno valutati stand alone, per quello che sono ma vanno inquadrati in questo particolare contesto.

quo vado_11

Dal punto di vista audio, a differenza di Star Wars: Il risveglio della forza, abbiamo un’ottima traccia loseless, compressa ma senza perdita di dati, in DTS-HD a 5.1 canali, molto televisiva nell’impostazione della spazialità e dei volumi sonori. Lo si denota dal fatto che il sonoro esce quasi esclusivamente dal canale centrale per i dialoghi e dalle casse anteriori FL e FR per l’ambience, lasciando quasi del tutto inutilizzate in molte delle sequenze le casse posteriori che, raramente sono in azione. Sottotitoli in Italiano per non Udenti e in Inglese, non si sa mai qualche distributore estero sia interessato al film.

quo vado_12

La pellicola, povera di effetti sonori interessanti e di sequenze molto dinamiche, non offre spunti per sonorità di rilievo e il missaggio sonoro è uno standard di Checco Zalone che alterna le sue gag a canzoni da lui stesso suonate e interpretate creando un mix particolare che ricorda i musicarelli anni ’60 con Teddy Reno, Gianni Morandi, Little Tony e Adriano Celentano (di cui lui stesso è fan e la cui citazione nel film è lampante).

quo vado_13

Dal punto di vista degli extra non si poteva chiedere di più a questo tipo di edizione, a differenza diopere con un ampio seguito commerciale, questo verrà comperato solo da coloro interessati al film e non verrà ricordato per ciò che vi è dietro la realizzazione, il comparto tecnico, gli effetti sonori, i costumi ecc…

quo vado_14

Il pubblico che vuole questo tipo di film vuole farsi due risate in compagnia o rivedersi qualcosa che lo ha fatto molto divertire, di conseguenza abbiamo come extra:

  • Backstage
  • Speciale
  • Spot TV

Assente il trailer non per svista ma perchè si è deciso di pubblicizzare il film con tre esilarantissimi Spot tv, delle mini clip da un minuto ciascuna, riproposte fedelmente come extra.

Unico appunto che possiamo fare alla distribuzione è la mancanza di un cofanetto riassuntivo con tutti e quattro i film di Checco; una “quadriloggia” avrebbe riempito quel vuoti distributivo per coloro intenzionati a recuperare tutti i film del comico pugliese.

quo vado_15

 

Intanto noi lo abbiamo già reperito a cifre molto vicine, più basse rispetto a quelle di lancio che sono:

  • Quo Vado? Dvd a 14,90€
  • Quo Vado?Blu-ray a 16,90€

quo vado_16

Che valutazione diamo nel complesso?

Molto buona; direi che se trovate il Dvd o Blu-ray sotto ai 10 euro, e credo che a breve, dato il prezzo già basso, si riuscirà a reperire a quelle cifre, compratelo.  quo vado_18 quo vado_19 quo vado_20 quo vado_22quo vado_25 quo vado_27 quo vado_28 quo vado_29 quo vado_30 quo vado_31 quo vado_32 quo vado_34 quo vado_35 quo vado_36 quo vado_37 quo vado_39 quo vado_40 quo vado_41 quo vado_42

 

L\'Autore Roberto Leofrigio

Roberto Leofrigio, laureato in Scienze e Tecnologie della Comunicazione, esperto di cinematografia sin dai lontani anni'80 con la nascita di una fanzine cartacea. Collaboratore di vari siti di cinema, ufficio stampa per molti eventi di promozione cinematografica e videoperatore, ama tutti i generi e in particolare quel cinema che spesso non viene distribuito nel nostro paese.