Operazione U.N.C.L.E: 25’ in anteprima tra inseguimenti, indagini e gag

(di Thomas Cardinali) – Può un film costato 100 milioni di dollari e le cui riprese sono iniziate a settembre 2013 uscire nelle sale ad agosto di due anni dopo? La risposta sarebbe no, se non fosse che il 14 di agosto (3 settembre in Italia) arriva “Operazione U.N.C.L.E” di Guy Ritchie, che torna in coppia con lo sceneggiatore Lionel Wigram dopo il planetario successo di “Sherlock Holmes”.  La pellicola è ambientata negli anni in cui la Guerra Fredda tra Russia e Stati Uniti era all’apice, ma questa volta sarà la loro union ad arrivare alla fine di una delicata e quantomai divertente missione. Il protagonista del film è la star di hollywood Henry Cavill (“L’Uomo d’Acciaio” e “Batman Vs Superman“) nei panni dell’agente Napoleon Solo, chiamato a confrontarsi con la spia russa Illya Kuryakin, interpretata da Armie Hammer. Il cast femminile può contare sulla giovane e sexy Alicia Vikander e su Elizabeth Debicki, mentre hanno un ruolo secondario Hugh Grant e Jared Harris. La Warner Bros ha deciso di organizzare presso la sua sede romana di Via Puccini un footage di 25’, in cui vengono proposte quattro scene diverse tra loro proprio per rimarcare come quest’opera sia un mix di generi in grado di stupire per il modo in cui è stata confezionata. I footage solitamente sono particolarmente odiati dalla critica, dato che spesso viene mostrato il meglio del film che si andrà a vedere: in tanti preferiscono evitare per non rovinarsi la visione, ma in realtà quello di Operazione U.N.C.L.E è uno splendido biglietto da visita e la pellicola potrebbe sorprendere positivamente alla sfida del botteghino.

Questo slideshow richiede JavaScript.

La prima clip è un classico inseguimento, con un parcheggio niente male di Alicia Vikander che segue le indicazioni di un Henry Cavill in versione 007. Lo scontro con la spia russa Armie Hammer caratterizza il resto della prima sequenza, con la macchina incastrata tra due palazzi e Cavill costretto ad inventarsi novello Spiderman in una fuga alquanto disperata. La seconda clip è ai limiti della comicità e per un action-thriller come questo è un bene: Armie e Henry discutono animatamente di come Alicia si debba vestire durante la loro missione sottocopertura a Roma. I due uomini mostrano la classica e limitata conoscenza maschile del mondo femminile e alla fine è proprio la ragazza a spuntarla. La terza clip è un amarcord grazie all’incontro con “Vacanze Romane”, con  Henry Cavill in Vespa. Un chiaro omaggio all’Italia, con continui riferimenti al nostro cinema e agli angoli più belli della Capitale.  Armie e Alicia devono fingere di stare insieme e non sembra ci riescano molto bene dato che se non fosse stato per il troppo alcol lui l’avrebbe sedotta. L’ultima sequenza è un fantastico inseguimento a bordo con le moto d’acqua,  in cui Henry Cavill preso dal ripensamento torna indietro e salva il collega. Un footage che per una volta ci fa dire: “Aspettiamo il film, non può essere una montatura”. L’unica certezza è che il 3 settembre in tanti andranno a vedere Operazione U.N.C.L.E, anche per scoprire se le immagini diventate film sono ancora meglio.

L\'Autore Thomas Cardinali

Web writer di professione, scrivo di cinema e spettacolo in ogni sua sfaccettatura. Video maker in formazione con la passione per il calcio e la Formula1