Mostra del nuovo cinema europeo EUNIC Roma

Mostra del nuovo cinema europeo EUNIC Roma
Partenariato tra Istituti di Cultura Nazionali dell‘Unione europea a Roma
Con il sostegno di FUIS e Commissione europea
In collaborazione con Istituzione Biblioteche di Roma

23 ‐ 29 novembre 2015
Auditorium del Goethe‐Institut
Via Savoia 15 – Roma

Dopo il successo della rassegna cinematografica “L’Europa che ride” (2014), EUNIC, il partenariato tra Istituti di Cultura, Accademie e Ambasciate Nazionali dell‘Unione europea a Roma, lancia la prima edizione della Mostra del nuovo cinema europeo, che si svolgerà a Roma dal 23 al 29 novembre 2015. La mostra, nata grazie al sostegno di FUIS e Commissione europea, sarà un’occasione straordinaria per far conoscere al pubblico l’energia creativa e la varietà del cinema contemporaneo europeo: 15 Paesi porteranno sul grande schermo altrettanti film, sempre in lingua originale con sottotitoli in italiano.
Una finestra sulla produzione europea degli ultimi anni con film che hanno partecipato ai grandi festival o che hanno avuto riconoscimenti internazionali, film mai presentati prima nelle sale dei cinema di Roma. La programmazione cinematografica si terrà presso l’Auditorium del Goethe-Institut e sarà accompagnata da incontri con registi, attori e sceneggiatori. E il cinema europeo sarà anche al centro di un dibattito organizzato da Biblioteche di Roma presso la sede della Biblioteca Europea.
I Paesi in mostra saranno, in ordine di programmazione, i seguenti: Francia, Svezia, Regno Unito, Spagna, Portogallo, Ungheria, Germania, Slovacchia, Slovenia, Austria, Lituania, Romania, Bulgaria, Polonia e Italia. La mostra del cinema europeo si tiene presso il Goethe-Institut ed è coordinata dall’Istituto Polacco, attualmente in carica a presiedere l’Eunic di Roma (la presidenza si avvicenda circa ogni due anni tra gli istituti della rete). Per Paweł Stasikowski, direttore dell’Istituto Polacco, “Il panorama cinematografico europeo è molto vivace e vario, ma spesso non abbastanza noto oltre i confini nazionali. La nostra idea, di rete tra istituti culturali europei, è quindi quella di permettere al pubblico romano di dare uno sguardo su questo panorama.”. “Siamo onorati di poter ospitare questa settimana di cinema” afferma Gabriele Kreuter Lenz, direttrice generale del Goethe-Institut in Italia, “e ci auguriamo che sia un’ulteriore occasione per far conoscere il lavoro di tutti gli istituti di cultura europei a Roma e dare un segnale a favore dell’Europa”.
Il primo appuntamento sarà il 23 novembre alle 18:30 con il film francese “Tristesse Club” di Vincent Mariette e alle 21:00 con il documentario svedese di Jane Magnusson e Pallas Hynek, “Trespassing Bergman”.
Il calendario prevede due proiezioni al giorno, una alle 18:30 e una alle 21:00, tranne giovedì 26 quando alle 17:00 ci sarà il focus sul nuovo cinema europeo alla Biblioteca Europea, con la partecipazione di Mario Sesti, Federico Pontiggia e Roberto Silvestri, e alle 19:00 un’unica proiezione. Sabato 28 e domenica 29 la programmazione prevede invece tre film al giorno.
Si tratta di un programma molto fitto per gli appassionati di cinema, con generi diversi a confronto, dal western al film d’azione, dal documentario fino alla commedia sentimentale e comica.

index

Ospiti:
il regista tedesco Philip Gröning,
l’attrice Gilda Lapardhaja,
il critico Enrico Magrelli,
il regista francese Vincent Mariette,
il professore slovacco Peter Michalovič,
il regista rumeno Vlad Păunescu,
il regista italiano Matteo Scifoni,
il regista lituano Audrius Stonys.

Informazioni generali:
Mostra del nuovo cinema europeo
Organizzata da: Eunic Roma con il sostegno di FUIS e Commissione Europea
Film in mostra: 15
Date: dal 23 al 29 novembre 2015
Luogo: Auditorium del Goethe-Institut – Via Savoia 15.
Orari proiezioni: variabili, vedi programma allegato
Biglietti: ingresso libero fino ad esaurimento posti (capienza della sala 250 posti)
Lingua dei film: versione originale con sottotitoli in italiano
Programma: scaricabile sul sito www.goethe.de/roma

L\'Autore Roberto Leofrigio

Roberto Leofrigio, laureato in Scienze e Tecnologie della Comunicazione, esperto di cinematografia sin dai lontani anni'80 con la nascita di una fanzine cartacea. Collaboratore di vari siti di cinema, ufficio stampa per molti eventi di promozione cinematografica e videoperatore, ama tutti i generi e in particolare quel cinema che spesso non viene distribuito nel nostro paese.