Il mio Grosso Grasso Matrimonio Greco 2, niente Greek exit !

ilmiogrossograssomatrimoniogreco2

Torna a distanza di anni uno dei più grosso successi che aveva anche ricevuto una nomination all’Oscar per la migliore sceneggiatura originale. Il primo film risale al 2002, ora gli anni passati, anche la terribile crisi economica che in parte ha colpito la famiglia emigrata negli USA, ma come nella migliore tradizione dei gruppi etnici che sono emigrati si rimane tutti vicini , troppo vicini…  E così Toula Portokalos (Nia Vardalos),  si ritrova un padre convinto della discendenza diretta da Alessandro Magno che cerca ci convincere tutta la famiglia e suo marito Ian Miller (John Corbett) l’unico ad non essere greco-ortodosso, accettato a malincuore, a perseverare nella tradizione perchè tutto deriva dall’antica Grecia e in particolare dalle conquiste di Alessandro.

il-mio-grosso-grasso-matrimonio-greco-2-disponibili-i-poster-dei-protagonisti-254687-1280x720

Ritorna quindi con tutta la sua tradizione, ma questa volta con una figlia adolescente Paris (Elena Kampouris) pronta a fuggire dalla soffocante famiglia fin troppo numerosa, a ciò si aggiunge il matrimonio di Maria  (sua suocera) donna matura che dopo 50 anni dal matrimonio scopre che in realtà il suo certificato non è mai stato firmato; deve sposarsi  con Kostas il papà di Toula!

Da qui si riparte in una girandola di situazioni complicate e molto comiche alfine di ricreare un nuovo sfarzoso matrimonio con l’aiuto di tutta la sua comunità familiare greco ortodossa. Non era facile cercare di recuperare i personaggi di un successo inaspettato a quindici anni di distanza, ma il sequel funziona.

Forte proprio del ritrovare gli amati personaggi ormai non più giovanissimi e l’inserimento delle nuova generazione ci donano un crescente di situazioni comiche condite con il folklore greco che ricorda molto quello del nostro Sud,  con il risultato di una commedia molto   piacevole sullo sfondo del classico conflitto generazionale, ma dove alla fine la famiglia, che sia greca, di colore, o bianca wasp alla fine trionfa sempre.

bigfatgreekwedding759

Your ads will be inserted here by

Easy Plugin for AdSense.

Please go to the plugin admin page to
Paste your ad code OR
Suppress this ad slot.

Nella forza delle donne è la scelta questa volta della pellicola di accentuare la storia nel   dimostrare che dopo 50 anni vale ancora la pena sposare la persona con la quale non si riesce ad addormentarsi senza il suo russare, e di poter per Ian e Toula ritrovarsi ad amoreggiare in auto come da giovani, e per la giovane  figlia trovare il primo amore (greco).  Con tanti personaggi vecchi e nuovi e una nota a parte per la longeva nonna Yiavia ancora con tanta voglia di vivere che regala i momenti più divertenti, di sicuro il film farà tornare a tutti la voglia di un bel viaggio in Grecia e magari di un bel matrimonio,  e in questo momento così particolare  nel pieno di una terribile crisi umanitaria che coinvolge l’Europa e la Grecia in particolare la forza di   un bel “volemose bene” da un gruppo etnico che dimostra che ci si possa inserire anche nella complicata  nazione americana mantenendo le sue tradizioni  è un bel messaggio per tutti, specie per chi ci governa.

di Roberto Leofrigio

 

 

 

L\'Autore Roberto Leofrigio

Roberto Leofrigio, laureato in Scienze e Tecnologie della Comunicazione, esperto di cinematografia sin dai lontani anni'80 con la nascita di una fanzine cartacea. Collaboratore di vari siti di cinema, ufficio stampa per molti eventi di promozione cinematografica e videoperatore, ama tutti i generi e in particolare quel cinema che spesso non viene distribuito nel nostro paese.