“I SOGNI SEGRETI DI WALTER MITTY” Il senso della vita di Ben Stiller in un film dove i sogni diventano realtà

I sogni segreti di walter mitty

I sogni segreti di walter mitty

Ben Stiller sorprende con un film comico, ma profondo che fa riflettere sul senso della vita. “I sogni segreti di Walter Mitty” è basato sull’omonimo romanzo di  James Thurber scritto nel 1939. In passato già c’erano stati alcuni tentativi di questa trasposizione: il primo fu “Sogni proibiti” con Danny Kaye e “Sogni mostruosamente proibiti” di Neri Parenti. Questo film non ha niente a che vedere rispetto ai precedenti ed è un prodotto che convince.

I sogni segreti di Walter Mitty

I sogni segreti di Walter Mitty

Walter Mitty, interpretato proprio dall’attore e regista americano Ben Stiller,  non è un correttore di bozze come nella versione originale, si è evoluto con il passare degli anni e in questa storia è direttore dell’ufficio negativi della rivista Life. La sua vita è un continuo “sogni ad occhi aperti”, durante i quali vengono riproposti in modo esilarante altre pellicole come “Il curioso caso di Benjamin Button”. Walter non ha mai lasciato New York ed è segretamente innamorato della collega Cheryl Melhoff,  Kristen Wiig. L’occasione di cambiare vita arriva nel momento più difficile. La  rivista a cui ha dedicato gli ultimi 16 anni della sua vita sta per chiudere. La nuova proprietà ha deciso di abbandonare il cartaceo per il digitale. L’odioso dirigente incaricato di gestire  questa transizione è  Ted Hendricks, che ha il volto di  Adam Scott, e tra lui e Walter c’è una tensione palpabile. La scena del sogno con i due che intraprendono una lotta per la città insieme a Mr Muscolo è tra le più divertenti in assoluto. Il suo destino però si modifica quando smarrisce il negativo 25, scelto dal fotografo Sean O’Connell, interpretato dal premio Oscar Sean Penn, come copertina dell’ultimo numero. Inizia qui un viaggio incredibile dove Walter comincerà finalmente a vivere. I sogni svaniscono per lasciare il posto ad emozioni vere, forti e uniche. Ben Stiller tira fuori il meglio di lui in un film che spiega come il vero senso della vita non è nei social network, ma nel rapporto umano tra le persone. Ecco che quella che doveva essere una commedia demenziale si trasforma in un film degno dei festival indipendenti. Due ore di visione forse sono troppe, ma la sceneggiatura è ottima e la fotografia  addirittura straordinaria con dei paesaggi mozzafiato.

Ben Stiller e Sean Penn

Ben Stiller e Sean Penn

Ben Stiller riesce nell’intento di portare sullo schermo un Walter Mitty divertente, ma anche profondo che alla fine porterà a compimento un processo di maturazione che mai aveva avuto il coraggio di affrontare. Menzione a parte merita Sean Penn, emozionante nei pochi minuti finali della pellicola. Film che non delude le aspettative coinvolgendo lo spettatore che si emoziona e diverte, anche grazie a un’ottima colonna sonora .

ALCUNE IMMAGINI DEL FILM

Ben Stiller

Ben Stiller

Ben Stiller

Ben Stiller

Walter Mitty in bici

Walter Mitty in bici

Walter Mitty scende da un vulcano su uno skateboard

Walter Mitty scende da un vulcano su uno skateboard

 

A cura di Thomas Cardinali

 

Twitter @Thomascardinali

L\'Autore Thomas Cardinali

Web writer di professione, scrivo di cinema e spettacolo in ogni sua sfaccettatura. Video maker in formazione con la passione per il calcio e la Formula1