Gone Girl- Un amore bugiardo, complicato, nascosto tra le pareti di casa

 

gone-girl

Una coppia perfetta, lui giornalista, lei anche, un amore che sboccia con uno sguardo.  L’inizio è tipico di tutte le storie d’amore, Nik ed Amy si conoscono ad una festa, lei una bella ragazza bionda, simpatica, intelligente; lui un uomo, affascinante,brillante e divertente.  La fantastica coppia sembra inseparabile, l’uno la metà perfetta dell’altro, e arriva presto la tanto attesa proposta di matrimonio per Amy. Ma il loro rapporto inizia a deteriorarsi dopo il trasferimento nel Missouri, per stare accanto alla madre di lui che è ammala, iniziando così una nuova vita senza soldi, lavoro e amici: la fiamma che c’era tra i due, man mano si va spegnendo. Sembrava troppo perfetto per essere vero, troppo perfetto per far si che finisse con un bel “felici e contenti” .  Amy viene rapita, almeno  sembra, o è stato il marito stesso a far sparire la moglie? Chi  c’è dietro a questo rapimento ha studiato tutto alla perfezione.

Nik si trova catapultato in una storia che nemmeno lui conosce, la scomparsa di Amy. Questa società disturbata nel quale si vive, fatta di omicidi, suicidi o rapimenti, i Media si accaniscono sulla vita di Nik condannandolo ancor prima di sapere se c’entra veramente qualcosa con la scomparsa della moglie,dove la forza della comunicazione mediale è fondamentale,in grado di stroncare se vogliono la vita di un individuo, o portarla più in alto,  quindi bisogna stare molto attenti a quello che si dice, come lo si dice e perché!  La cosa migliore è sfruttarli a proprio favore, evitando così di essere distrutti, e usati a loro piacimento.

Un film avvincente, intrigante, non scontato, vediamo un bravissimo Ben Affleck (Nik) e Rosamund Pike nella fantastica interpretazione di Amy, il suo personaggio così misterioso, contorto, nascondono entrambi alle loro spalle, bugie tradimenti, inganni, dove forte è la  vendetta.   Il regista, Fincher ,ha fatto veramente un bel lavoro nel trasportare questo  romanzo di Gillian Flynn  sul grande schermo: Gone Girl, questo amore inizialmente perfetto ma successivamente bugiardo,  impuro, che persiste in questa coppia, i quali continuano a recitare un copione per illudersi che tutto vada bene, ingannando prima se stessi degli altri, portando il grande pubblico in una direzione, per poi sorprenderlo e farlo volgere da tutt’altra parte.

Valutazione:10

Ambra Azzoli

L\'Autore Ambra Azzoli

Laureata in Scienze e Tecnologie della Comunicazione, presso l'università la Sapienza di Roma. Inizia ad avvicinarsi alla scrittura cinematografica nel 2013. Oltre la passione per il cinema, anche quella per il teatro, nata all'età di 12 anni, frequentando il primo corso di recitazione. Ama trascorrere il suo tempo tra libri, serie tv e film!