Girando a Cinecittà- inaugurazione del nuovo percorso espositivo che racconta la storia degli studios più famosi al mondo

 

 

È stato presentato venerdì il nuovo percorso espositivo di Cinecittà, riguardanti i 70 anni di storia del cinema, con i generi più importanti che hanno rivoluzionato l’ambiente cinematografico, dai Spaghetti Western, alla commedia all’italiana che ha visto protagonisti comici di fama mondiale, da Totò, a Alberto Sordi, Walter Chiari, e dive che con la loro bellezza hanno fatto risplendere il territorio italiano, come Sophia Loren, Gina Lollobrigida, Silvana Mangano.

Cinecittà si mostra è un iniziativa nata nel 2011 che ha aperto le porte agli appassionati di cinema e non solo, anche per chi è curioso di vedere cosa si nasconde dietro il mito di Cinecittà, punto di ritrovo di numerosi attori di alto livello. La mostra racconta la storia degli Studios più famosi al mondo dopo Hollywood, con vari filmati (curati da Italo Moscati) estratti da film di registi che hanno fatto la storia del cinema, come Mario Monticelli, Bernardo Bertolucci, Alessandro Blasetti, Dino Risi, Sergio Leone. Il nuovo percorso non è l’unico, ma affianca altri due: Perché Cinecittà 1935-1945, inaugurato nel 2013, che racconta le ragioni della nascita degli Studios con tre diversi ambienti espositivi. Uno dedicato al maestro Federico Fellini, che nella sua corposa carriera girò quasi tutti i suoi film nel Treatro Studio 5. Ed il Backstage, percorso didattico ed interattivo articolato in sei sale dedicate ai grandi temi del cinema: regia, sceneggiatura,  il sonoro, il costume, la finzione, e l’ultima che racconta i 75 anni di Cinecittà.

DSC_0180

Your ads will be inserted here by

Easy Plugin for AdSense.

Please go to the plugin admin page to
Paste your ad code OR
Suppress this ad slot.

 Girando a Cinecittà racconta la storia delle produzioni più importanti che sono avvenute negli studios dal 1937 al 1989, con l’esposizione di immagini fotografiche, montaggi, estratti filmici e costumi che hanno caratterizzato i film di quell’epoca.    Un modo di passare una giornata diversa dalle altre, tra le mura più celebri di Roma, inaugurate nel 1937 da Mussolini usati in primis per la diffusione della propaganda politica del Duce, e successivamente divenute il centro di molte produzioni importanti. Per gli amanti del costume e della moda,  è possibile trovare una serie di abiti celebri (a cura di Nicoletta Ercole) indossati da personaggi come Liz Taylor e Richard Burton nel film “Cleopatra”, da Totò in “L’oro di Napoli”,  da Perter Ustinov in “Quo Vadis?”e l’originale costume di Clint Eastwood in “Per un pugno di dollari”icona dei film western.

DSC_0188

La mostra è stata prodotta da Giuseppe Basso, con il contributo di Istituto Luce Cinecittà, Cineteca Nazionale e altri prestatori italiani ed internazionali. Aida Cappellini e Giovanni Licheri si sono occupati delle scenografie e degli allestimenti. Con la bellezza di 3000  film girati al suo interno dagli anni 30 fino ad oggi, Cinecittà rimane una delle nostre perle romane da far ammirare.

 

Ambra Azzoli

 

L\'Autore Ambra Azzoli

Laureata in Scienze e Tecnologie della Comunicazione, presso l'università la Sapienza di Roma. Inizia ad avvicinarsi alla scrittura cinematografica nel 2013. Oltre la passione per il cinema, anche quella per il teatro, nata all'età di 12 anni, frequentando il primo corso di recitazione. Ama trascorrere il suo tempo tra libri, serie tv e film!