FESTIVAL DI ROMA Jennifer Lawrence guida la delegazione nella conferenza stampa (FOTO)

Conferenza Stampa

Conferenza Stampa

Il cast di “Hunger Games – La ragazza di fuoco” al gran completo ha incontrato i giornalisti in conferenza stampa subito dopo la proiezione anticipata della pellicola.  Nel frattempo si è creata un’atentica bolgia all’esterno dell’Auditorium che ospita il festival, con migliaia di giovanissimi in fila dalla serata di ieri per osservare da vicino i propri beniamini. In sala erano presenti per rispondere alle domande:

Jennifer Lawrence, Francis Lawrence, Josh Hutcherson, Liam Hemsworth e i produttori Nina Jacobson e Jon Klik.

The Hunger Games penso sia la serie più attesa con 400 milioni di dollari d’incasso nel primo film.  Tantissimi giovani sono qui accampati da ieri sera per questo secondo capitolo. Quali sono gli sforzi per questa produzione rispetto alla prima?

Nina Jacobson: “Per questo secondo film sapevamo di essere seguiti moltissimo dal pubblico. Volevamo accontentare i fan del libro e attirarne di nuovi. Dobbiamo tutto a Suzanne Collins, ma volevamo espandere questo mondo che è attraversato nel tour della vittoria. Il nostro obiettivo era assicurare che si potesse creare un nuovo mondo, dovevamo trovare attori bravi come quelli del primo film”.

Jon Klik: “In questo film sapevamo che le aspettative erano notevoli, ma bisogna lavorare sempre per assecondare la visione del regista”.

E’ consapevole che il suo personaggio è un modello per i giovani? Lei ha ricevuto il Premio Mastroianni al Festival di Venezia alcuni anni fa, com’è cambiata la sua vita dopo un Oscar?

Jennifer Lawrence: “Quando ho letto questi libri mi è piaciuto che il personaggio potesse essere un esempio per i più giovani. E’ ovvio che senta la responsabilità. Il premio Mastroianni è stato un momento emozionante, ma la mia vita dopo l’Oscar non è cambiata. I premi fanno piacere, ma non sono cambiata come persona.  Vivo giorno dopo giorno”.

Lei ha vinto un Oscar. Come affronta la pressione? E’ affine a Katniss Everdeen?

Jennifer Lawrence: “Tutti chiedono se sento la pressione. So che quello che sto per dire è scontato, ma io amo il cinema e il mio lavoro. Ho sempre accettato di lavorare in film dove provavo interesse e questo non cambierà. Vorrei essere più simile a Katniss di quanto sono adesso”.

Conferenza Stampa

Conferenza Stampa

In quale dei personaggi che hai interpretato nella tua carriera t’identifichi maggiormente?

Jennifer Lawrence: “Non ricordo neanche i film (ride). Io ho fatto una parte piccola in “Like crazy” e quel personaggio mi assomiglia. Ci sono momenti in cui ho fatto Tiffany de “Il  Lato Positivo” mi sono molto personificata nell’energia. Mi sono sentita vicino a lei. Ho anche fatto un film dove bevevo caffè e red bull, il personaggio che amo di più è Samantha di “Like crazy”.

Hai parlato molto della pressione, che messaggio puoi dare ai giovani?

Your ads will be inserted here by

Easy Plugin for AdSense.

Please go to the plugin admin page to
Paste your ad code OR
Suppress this ad slot.

Jennifer Lawrence: “Non sapevo neanche cosa fosse una dieta prima di iniziare a recitare ed è brutto sentirsi dire una cosa del genere a quell’età. Quando sei a tuo agio con te stesso non è bello sentirsi forzati. E’ assurdo che una donna dica  grassa ad un’altra donna (molti applausi)”.

 

Conferenza Stampa

Conferenza Stampa

Come ci si sente a interpretare il culto e il divismo che caratterizzano la nazione e la società?

Francis Lawrence: “Devo dire che arrivare a partecipare a questo progetto è stato straordinario. La materia prima è straordinaria. La Collins ha voluto raccontare l’adolescenza senza rivolgersi ai bambini. E’ qualcosa di interessante da raccontare in questo mondo”.

Josh Hutcherson: “E’ raro fare un  ruolo che abbia tanto successo, questo lo vediamo nei film indipendenti ma questo film contiene tutti gli ideali. I fans sono stati straordinari sin dal primo minuto, continuiamo  i tour della vittoria”.

Cosa prova nel ritrovare Katniss dopo le pause tra un film e l’altro? E tu Liam?

Jennifer Lawrence:  “Rispondo che da attore è bello crescere e cambiare col personaggio. Ogni nuovo inizio il personaggio è cambiato perché si continua ad immaginare”.

Liam Hemsworth: “Il mio personaggio è cambiato, condivido la passione di Gale. In questo film ha il desiderio di lottare e di modificare le cose per la sua gente”.

Estratto iniziale della conferenza, gli attori hanno scherzato molto tra loro guadagnandosi gli applausi e le risate del pubblico in sala. Molto attivi in questi siparietti comici Josh e Liam coalizzati contro Jennifer.

A cura dell’inviato al Festival internazionale del film di Roma

Thomas Cardinali

Twitter @Thomascardinali

Foto a cura di Damiana Procaccini

L\'Autore Thomas Cardinali

Web writer di professione, scrivo di cinema e spettacolo in ogni sua sfaccettatura. Video maker in formazione con la passione per il calcio e la Formula1