Bif&st 2016: Il festival del risparmio nel segno di Scola e Mastroianni

aaa

Presso la splendida location de La Casa del Cinema di Roma si è svolta la presentazione dell’ VII edizione del Bif&st, il Bari International Film Fest, sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica si svolgerà dal 2 al 9 aprile nel capoluogo pugliese con un taglio del budget di circa 200 mila euro per un totale di 1,1 milioni. La kermesse sarà dedicata a Marcello Mastroianni, ma anche all’acclamato Ettore Scola che ha ricoperto la carica di presidente della manifestazione dal 2010 e lo sarà anche in questa occasione dato che ha lavorato incessantemente per il festival fino a pochi giorni prima della sua scomparsa. Il direttore artistico Felice Laudadio ha spiegato: “Ci sarà il più grande tributo di sempre a Marcello Mastroianni, con la disponibilità del Centro Sperimentale Cineteca Marcello Mastroianni. Questo tributo si incontra anche con i 9 film di Ettore Scola in cui ha diretto il grande attore, unico al mondo ad averlo fatto. Alcuni registi che hanno diretto Mastroianni saranno a Bari per delle masterclass tenute da grandissimi autori quali Marco Bellocchio, Claudia Cardinale, Paolo Virzì e tanti altri”. Una delle novità anticipate da Laudadio è che per la prima volta i premi saranno attribuiti non in un’unica serata ma durante il corso delle varie serate e poi anteprime internazionali e nazionali al Petruzzelli di Bari, da Concussion (Zona d’ombra) di Peter Landesman con Will Smith fino a “Criminal” di Ariel Vromen con Kevin Costner, passando per “Veloce come il vento” di Matteo Rovere con Accorsi.

tavolo

Presenti in sala anche il neo presidente della regione Puglia Michele Emiliano: “Vi aspettiamo a Bari perché abbiamo tante cose importanti da fare insieme. Io e Felice non abbiamo ancora litigato e sarà meglio che non lo facciamo. Vi aspettiamo e siamo convinti di far durare nel tempo questo festival. Il Bifest spero sia una cosa che connoterà la cultura italiana”. Anche Stefano Rulli ha espresso il piacere per la collaborazione del Bif&st con il Centro Sperimentale Cineteca Nazionale di Roma: “Questo festival ha un ruolo molto importante e segnala un’idea del cinema italiano. Ci sono delle aree culturali del cinema italiano, ma non sono solo Roma. La Puglia e il Piemonte rappresentano questo, dato che il Centro Sperimentale deve promuovere il cinema italiano noi dobbiamo stare dietro a questi cambiamenti. Questa prima collaborazione potrebbe essere il primo passo di un progetto più ampio con la Puglia Film Commission”. Maria Pia Ammirati ha invece parlato dell’apporto della Rai in questo festival: “Vedremo Mastroianni anche in una parte divertente e comica. È importante ricordare la grande generosità di Scola per la televisione, lui è stato sempre un attento osservatore del sociale e della politica. Non siamo più nei tempi in cui la televisione viene criticata”. Leggi il programma completo del Bif&st sul sito ufficiale.

L\'Autore Thomas Cardinali

Web writer di professione, scrivo di cinema e spettacolo in ogni sua sfaccettatura. Video maker in formazione con la passione per il calcio e la Formula1