Anime Nere, le dichiarazioni del regista e la clip del film in concorso a Venezia

Anime Nere, ecco la clip della pellicola in concorso a Venezia

Il film “Anime Nere” di Francesco Munzi, con Marco Leonardi, Peppino Mazzotta, Fabrizio Ferracane, Anna Ferruzzo, Barbora Bobulova è il primo girato in Aspromonte. La location prescelta è l’ideale per fotografare l’abusivismo nel sud Italia, specie in Calabria, e il lungometraggio è presentato in concorso al 71 Festival del Cinema di Venezia.

“L’Aspromonte è un crocevia incredibile. Tanto che ho pensato a lungo di fare un documentario, non un film. Poi ho capito che la chiave per entrare in quel mondo e vincere le diffidenze sia mie che loro, degli abitanti, era proprio la messinscena” la spiegazione di Munzi.

Il regista continua: “Per raccontare le “anime nere”, criminali indipendenti dai grandi clan, ma costretti a farci i conti, dovevo lavorare sulla finzione. Così ho dato un seguito alle storie dei tre fratelli di Criaco. Lui li racconta ventenni. Io li ritrovo maturi ma ancora invischiati in un passato che li segna, malgrado la diversità delle loro scelte. Questa è stata anche la molla che ha spinto il paese ad aprirsi, a seguirmi, cogliendo una possibilità forse inedita di autorappresentazione. Non ero più il solito cronista di nera che arriva, scrive il pezzo e se ne va. Ad Africo ho passato un anno e mezzo, prima di girare”.

Chiusa finale sulle differenze tra il libro da cui è tratto e la trasposizione: “No, sono un collage, una finzione nutrita di personaggi e esperienze reali. Ma a me interessava quel tipo di verità umana. La prima cosa che colpisce conoscendo questi personaggi è il loro attaccamento alla terra e alla tradizione. Magari vivono in Australia o in Lombardia, fanno tutt’altro, ma sono come camaleonti. Se li incontri a Milano non ci pensi, ma in un attimo tornano all’arcaico, a una terra ancora immersa nel mito”.

Ecco la clip dell’opera e il trailer di “Anime Nere” in concorso a Venezia e nelle sale del bel paese a partire dal 18 settembre.

L\'Autore Thomas Cardinali

Web writer di professione, scrivo di cinema e spettacolo in ogni sua sfaccettatura. Video maker in formazione con la passione per il calcio e la Formula1