Angry Birds ! Gli uccelli arrabbiati disegnati da una italiana!

1226792 - ANGRY BIRDS

Francesca Natale non tradisce le sue origini romane, dopo tanta gavetta eccola ora a dirigere il dipartimento del Character Art Director di un kolossal dell’animazione come Angry Birds.

Partita da lontana, la creatrice dei disegni destinati alla versione 3D guida il suo dipartimento composto solo autori provenienti da molti paesi, e oltre alla folla di americani presenti Lei è l’unica italiana presente perdi più alla guida del dipartimento nel film diretto da Clay Katys e Fergal Reilly, basato sul popolare videogioco della finlandese Rovio, scaricato bilioni di volte, come la stessa Francesca ci ha raccontato.

Francesca ha raccontato al gruppo di giornalisti invitati dalla Warner Bros Italia sotto l’occhio vigili di tanti pupazzi di Red, la sua carriera fatta di tanto solida gavetta, tra Mediaset, Mondo Tv , visite ad Annecy, la più prestigiosa fiera dedicata al mondo dell’animazione, non tradendo poi la sua vena artistica visto che nasce principalmente  come disegnatrice.

Chuck (Josh Gad), Red (Jason Sudeikis), Bomb (Danny McBride) in Columbia Pictures and Rovio's ANGRY BIRDS.

Considerazioni a parte su quote rosa o innate capacità italiche di trasferirsi armi e bagagli in Canada, per la precisione a Vancouver (uno dei cuori industriali dell’entertainment di Hollywood, anche per ragioni economiche), Francesca  Natale ora si preparare già all’inevitabile sequel, visto lo straordinario successo con oltre 320 milioni di dollari di incasso nel mondo finora. Anche se spera in futuro, grazie a questa insperata notorietà di portare avanti dei progetti di animazione per adulti assieme a sua sorella, in particolare  un progetto intitolato Free Style, una specie di Dante pulp ambientato in varie città italiane tra cui Napoli, Roma e altre. Anche se indica più probabile la strada della graphic novel per presentare la storia. Non ha negato di aspettare con ansia l’uscita del film di Seth Rogen  Sausage Party, film d’animazione per adulti che potrebbe spezzare il binomio animazione-film per famiglie, in passato con Heavy Metal  (1981)si era già riusciti nell’operazione anche se unica nel suo genere. Francesca spera molto nel successo di questo film che potrebbe finalmente aprire le porte a molti progetti, compreso il suo, chiusi nel cassetto. Riguardo la sua soddisfazione personale di alzarsi la mattina a Vancouver e rendersi conto di lavorare in una mega progetto, ma soprattutto di svolgere il lavoro a cui si puntava fin dall’inizio, confessa di essere molto felice, e consiglia caldamente a tutti quelli appassionati del settore, in particolare chi vorrebbe un domani lavorare nel settore dell’animazione, ovviamente di puntare sull’estero, ma anche senza spostarsi da casa, grazie a prestigiosi corsi online è possibile ora far conoscere il proprio talento e crescere. Di certo sappiamo che gli uccelli arrabbiati che ora vediamo su tutti gli schermi portano anche la sua firma, una bella soddisfazione per Lei e per il nostro paese, che purtroppo nonostante i  grandissimi autori che abbiamo, Bozzetto solo per citarne uno, non ha mai compreso appieno il valore del cinema d’animazione.

 

L\'Autore Roberto Leofrigio

Roberto Leofrigio, laureato in Scienze e Tecnologie della Comunicazione, esperto di cinematografia sin dai lontani anni'80 con la nascita di una fanzine cartacea. Collaboratore di vari siti di cinema, ufficio stampa per molti eventi di promozione cinematografica e videoperatore, ama tutti i generi e in particolare quel cinema che spesso non viene distribuito nel nostro paese.